• botanica
    L'UNIVERSO VEGETALE TRA SCIENZA E MUSICA

    Botanica è un progetto di Deproducers, Stefano Mancuso e Aboca.

    BRESCIA - 13/12/2017

    SCOPRI LE DATE DEL TOUR

  • BOTANICA
    APPRODA ALLE ISOLE SVALBARD
Eventi e approfondimenti voluti da Aboca per sensibilizzare sui temi dello sviluppo sostenibile

A Seminar la Buona Pianta

L’evento

Il titolo di A Seminar La Buona Pianta è “rubato” a Dante Alighieri, l’intento è quello di comprendere meglio il legame profondo fra noi e le piante (anche in città!) esplorando insieme le tante maniere diverse in cui artisti, scrittori, musicisti, scienziati hanno raccontato e raccontano il mondo vegetale.

Presto nuovi incontri e spettacoli in diverse città italiane! Rimani aggiornato iscrivendoti alla nostra newsletter.

Gli spin-off

Botanica con Deproducers e Stefano Mancuso
Non ci sono più le quattro stagioni con Luca Mercalli e Banda Osiris
Nel Festival e dal festival sono nati due spettacoli che Aboca ha prodotto e co-ideato con gli artisti e gli scienziati coinvolti, per continuare a diffondere, con leggerezza, messaggi importanti per aiutare le persone a prendere consapevolezza della salute nostra e di quella del pianeta: lo straordinario universo vegetale con Botanica e il nostro futuro di fronte al cambiamento climatico con Non ci sono più le quattro stagioni.

Guarda le foto Seguici su Facebook

News

Botanica a Sansepolcro

Il 4 Giugno "Botanica" ha fatto tappa a Sansepolcro, regalando emozioni ad una folta platea, durante il festival "I cammini di Francesco".

Leggi altro
Deproducers, ecco 'Dendrocronologia', dall'opera 'Botanica'

Da Repubblica.it - Prosegue il 21 maggio al Salone del Libro di Torino il viaggio di 'Botanica', il progetto dei Deproducers, il collettivo musicale formato da Vittorio Cosma, Riccardo Sinigallia, Gianni Maroccolo e Max Casacci insieme al Professor Stefano Mancuso e Aboca.

Leggi altro

Dicono di noi

0

Città

0

Speaker

0

Eventi

0

Partecipanti

“ché tu intrasti povero e digiuno in campo,
a seminar la buona pianta che fu già vite
e ora è fatta pruno”

Dante Alighieri, La Divina Commedia, Paradiso, Canto XXIV